Serie C, Girone B 2016/2017
6a Giornata - 11 marzo 2017
FOX VS VINTAGE GHOSTS
FOX
LEGNARO
VINTAGE
GHOSTS
6
3
Ultima partita giocata.
Serie C, Girone B 2016/2017
7a Giornata - 25 marzo 2017
RAIDERS VS VINTAGE GHOSTS
RAIDERS
MONTEBELLUNA
VINTAGE
GHOSTS
Montebelluna (TV), ore 19:00
Prossima partita in programma.
“ Gallina vecchia fa buon COLAbrodo! „
L'angolo del rotobocciardatore.
Ma ineffabilmente elegante.
Martini Silvestro srl
News

News

10/01/2011

La dura legge del Panettone

Dopo mesi di durissima preparazione finalmente i Nuovi Signori del Birrometro sono tornati a sfrecciare (!) in campionato! Nella serata di domenica infatti i Vintage Ghosts hanno esordito nel Girone B della Serie B 2010/2011, altrimenti noto come Girone Enogastronomico (quantunque sarebbe stato più indicato rinominarlo di conseguenza Girone E, ma in Lega non ci hanno accontentato). Diciamo subito che non è stato propriamente un inizio spumeggiante, nè dal punto di vista del gioco nè del risultato: i Vintage hanno dovuto infatti inchinarsi ai briosi giovanotti dell'Invicta Modena, che hanno espugnato il PalaBrentelle con il perentorio (e meritato) risultato di 5-2.

Ovviamente non mancano le attenuanti per i padroni di casa (e anche se non ce ne fossero, le inventeremmo!), per alcuni era un esordio più o meno assoluto, per altri un ritorno dopo lunghi periodi di inattività agonistica e per tutti valgono le classiche considerazioni post festività natalizie e bagordi sansilvestrini, cui ovviamente per inalienabili motivi culturali nessuno si è minimamente sognato di rinunciare. Sarebbe forse banale infine notare come la maggior parte dei nostri avversari potevano tranquillamente essere figli della corrispondente legione di ottuagenari che popola il nostro roster.. ma d'altronde ce la siamo voluta noi e quindi va bene così!

Venendo alla cronaca: neo-coach Apu, emozionato come uno scolaretto come era giusto che fosse, schierava il bolscevico Huber a difesa della gabbia con backup Playmobil Disconzi; per il resto, linee un pò riviste a causa degli assenti Mattia (che speriamo di rivedere presto), Bampi (influenzato) e del Duca Peron (desaparecido): in prima Garna e Pippi Dotto con Ciccio Sibilia e Capitan Frenz Franzolin in avanti, in seconda un classico revival in difesa, la coppia Cigno Benvegnù - Skipper Rolle con un'ineditissima linea di evergreen Ponterosso-Mr.Right Destro, due piccoli demonietti dall'anagrafe importante; infine in terza il collaudato asse Nino Caldart-Nick Gottardi a lanciare (!) Mulon Pregarz e Germa Casarin, e Berry Baccarin come ricambio. Gli ingredienti per una certa quantità di fuochi d'artificio c'erano tutti, specialmente quando in fase di riscaldamento prepartita è apparso piuttosto evidente che l'Invicta, contrariamente a quanto alcuni di noi si aspettavano, non schieravano nessuna vecchia gloria ma quasi tutti giovani promettenti del proprio vivaio. Giovani ma tutt'altro che sprovveduti, come si è visto fin dalle prime battute: i gialloblu sono evidentemente una squadra ben amalgamata, rapida ed organizzata ed è stato subito dura star dietro agli ottimi pattinatori ospiti. I Vintage comunque hanno tentato fin dall'inizio di puntare sull'esperienza e tutto sommato ne è scaturita una gara divertente con parecchi rovesciamenti di fronte e validi interventi di entrambi i portieri. Equilibrio rotto solo dopo 11 minuti, in power play (fuori Pippi) quando i modenesi riuscivano a bucare l'incolpevole Huber per la prima volta. I padroni di casa avevano però una beneaugurante reazione d'orgoglio e pochi minuti dopo era il Paisà Ponterosso a giuocare il portiere ospite con un abile maneggio che tutt'ora nessuno di noi è riuscito a ricostruire in laboratorio. Rimarrà purtroppo l'ultima volta in cui il risultato rimarrà in equilibrio. I gialloblu infatti sfruttavano quasi immediatamente dopo (18esimo) una nostra chiara disattenzione difensiva per riportarsi davanti, gettando purtroppo un pò di scompiglio tra le fila dei Vintage, costretti a subire a breve distanza anche la terza marcatura ospite, con Huber questa volta non del tutto esente da colpe. Il primo tempo si chiudeva sul 3-1 per l'Invicta ed una supremazia ospite abbastanza chiara, ma certamente non impossibile da ribaltare. Al rientro in pista però gli ospiti non apparivano affatto intenzionati a voler concedere diritto di replica ed i Vintage faticavano molto ad avvicinarsi alla porta avversaria, producendo poche occasioni da goal. Erano invece ancora i modenesi a trovare l'allungo bucando per la quarta volta Huber e mettendo la classica "seria ipoteca" sul risultato finale. La partita rimaneva comunque divertente dato che mollare non è mai stato nel nostro DNA, a prescindere dal risultato: ed il Cigno di Abano ne dava proverbiale dimostrazione quando, nel momento del possibile crollo finale, in inferiorità numerica, riusciva a rubare disco a centropista involandosi in solitudine e beffando elegantemente il goalie gialloblu. Un ottimo segnale anche in prospettiva futura: in passato sono state spesso queste azioni estemporanee a togliere le castagne dal fuoco a Ghosts e Yuma.. Il goal in shorthand regalava all'incontro diversi minuti di sostanziale equilibrio con i modenesi finalmente un pò meno spavaldi, ma purtroppo un paio di penalità inanellate vanificavano quanto di buono era stato seminato e, dopo diversi tentativi sventati da Gigi Disconzi, subentrato al comunque ottimo Huber, gli ospiti chiudevano definitivamente le ostilità centrando la quinta marcatura (43esimo). Poi fino al fischio finale sarà sostanziale sparatoria a salve, con giusto (e garbato) giubilo finale dei giocatori ospiti.

Come sempre comunque il meglio di sè i Signori del Birrometro l'hanno dato nel terzo tempo, dove, con ammirevole spirito di corpo (pochissimi gli assenti) hanno impresso al Beer-O-Meter un significativo balzo in avanti (e senza neanche impegnarsi molto: in fin dei conti è solo la prima giornata!). Prossimo importantissimo appuntamento sabato 15 gennaio, con una ricorrenza che le nostre vecchie glorie non possono dimenticare e che le nuove leve già vivono con l'entusiasmo dei volenterosi neofiti: la TRASFERTA RICCIONESE! Una cosa è certa, alla fine del weekend per arrivare in fondo al sito dovrete rollare parecchio la rotellina del mouse: questà è una promessa!
TUTTE LE NEWS
23/09/2013 Ciao Sergio
19/02/2013 News minimale
01/02/2013 Catarsi o catorsi?
16/03/2011 Orgoglio Vintage
22/02/2011 L'onore delle armi
Beck's
L'etichetta della settimana.
“ Xe come parlare de figa co un recion „
Il primo. L'unico. L'originale e inimitabile!
...Xè tornà!
SIE srl

curls

Ye Olde Beer-O-Meter now featuring fully reliable bottle-to-bottle progress !
>> ...ok ma cos'è ??
Beer-O-Meter for Dummies

Se stai leggendo questa spiegazione, o non sei uno di noi oppure lo sei ma non hai potuto resistere alla tentazione di cliccare alla rinfusa in giro per il sito.. nel primo caso, puoi continuare a leggere. Nel secondo, al prossimo allenamento PORTA UNA CASSA (o un fusto), grazie!

Il Beer-O-Meter, altrimenti noto come BIRROMETRO, concettualmente si perde nella notte dei tempi. La nostra incarnazione nasce nel 2006 per celebrare le gesta della compagine Yuma Hockey Team, ancora oggi leggendarie. Il birrometro misura i litri di birra bevuti dai nostri eroi nel corso della stagione corrente, sommando allenamenti, post-allenamenti, partite e post-partite. Non sono conteggiate le bevute private dei singoli giocatori (ovviamente per questioni di privacy!).

L'attendibilità dei conteggi è del tutto aleatoria in quanto solitamente basata su stime fatte a posteriori, e quasi sempre per ampio difetto (vista l'assoluta mancanza di lucidità di chi effettua i conteggi).

La stupefacente novità del birrometro Vintage Ghosts sta nella resa grafica. Ora è possibile avere un'idea visiva di quante bottiglie da 33 sono state svuotate nella stagione in corso. Ci siamo presi la libertà di convertire in bottiglie anche fusti e giraffe, per coerenza. Ci scusiamo per la licenza. Ma anche no!
Nella scorsa stagione (2014/2015) i Vintage Ghosts sono riusciti nella inaudita ma ineluttabile impresa di battere per la QUINTA volta consecutiva il proprio record assoluto. I nuovi Signori del Birrometro hanno fissato l'asticella a quota 1460 litri. Una media imbarazzante di oltre 170 litri al mese. Superarsi ri^5-nuovamente sarà un compito vieppiù titanico, tuttavia il roster presenta ancora una volta alcuni elementi di spicco a livello internazionale e lo staff tecnico ripone la massima fiducia nell'organico!

..........

La Direzione
1 bottle = 0.33 liters
1 bottle row = 116 bottles
0
5
9
0
Liters of Beer Poured So Far
last update: 14/03/2017
Bevete responsabilmente !