Serie C, Girone B 2016/2017
6a Giornata - 11 marzo 2017
FOX VS VINTAGE GHOSTS
FOX
LEGNARO
VINTAGE
GHOSTS
6
3
Ultima partita giocata.
Serie C, Girone B 2016/2017
7a Giornata - 25 marzo 2017
RAIDERS VS VINTAGE GHOSTS
RAIDERS
MONTEBELLUNA
VINTAGE
GHOSTS
Montebelluna (TV), ore 19:00
Prossima partita in programma.
“ Gallina vecchia fa buon COLAbrodo! „
L'angolo del rotobocciardatore.
Ma ineffabilmente elegante.
Martini Silvestro srl
News

News

25/01/2013

L'inconsapevolezza del Cigno

L'inconsapevolezza del Cigno Come potremmo non dedicare la copertina all'eroe di giornata, l'indomito Anatide dalle molte vite, colonna storica dell'hockey patavino, che a distanza di tredici stagioni ancora si ostina (e perfino senza Cironi di sostegno) a guardare tutti dall'alto della classifica marcatori interna...? Non possiamo evitarlo. E quindi lo facciamo. Il Cigno di Abano, nonostante un'ala tecnicamente dichiarata inservibile, ha gridato uno scanzonato "Me ne frego" e poi, tanto per gradire, lo ha suggellato con un roboante hattrick (o poker di reti che dir si voglia). Il primo in maglia Vintage, ma già il quinto considerando la "continuity" con i vecchi Signori del Birrometro dello Yuma Hockey: concediamoci un abusatissimo "Il Suo è culo, la mia è Classe, caro il mio coglionazzo!". E chapeau.

Si può anche trovare una giustificazione storica al supplemento di motivazioni che potrebbe aver spinto il Cigno a trascinare il Carrozzone alla vittoria nel weekend scorso. Il Ducato di Ferrara gli era stato fatale due anni fa (infortunio al ginocchio e stagione finita anzitempo) e per di più fummo sconfitti sia all'andata che al ritorno. La tradizione negativa è dunque terminata sabato sera, grazie ad una prestazione corale di buon livello, con picchi di autentica Accademia e godimenti onanistici del coach. Che alla vigilia qualche preoccupazione sicuramente ce l'aveva: per l'avversario, per il campo (uno dei peggiori in assoluto nel Nord-est) ed in (minima) parte anche per le defezioni dell'ultim'ora (assenti per ragioni diverse Ciccio Sibilia, Ninazzo Caldart, il Duca Peron e Lampi Bampi, tutte punte di diamante!), che per la prima volta hanno costretto i Vintage a presentarsi in "sole" tre linee contate. Ma lo staff tecnico (in trasferta anche il teutonico Apu Apostoli) ha creatività e solo una fantasia sfrenata avrebbe potuto partorire la linea Harlequin della circostanza: dietro Mr. Right Destro e Puggi Puggina, in avanti il baby Piro Pirotto (record assoluto di gioventù per il sodalizio: 17 anni) ed il Presidente Casarini, lancia in resta.

Non era nemmeno cominciata bene la serata, peraltro: i Vintage subito molto offensivi ma si capisce immediatamente che non sarà facile violare la porta dei padroni di casa, difesa più che degnamente. Alla prima penalità (fuori proprio il Cigno) zac-e-tac, 1-0 per il Ferrara - altri due minuti di fuoco di fila, con poco o nulla da fare per il nostro goalie Aktarus; ma poi una banana da centropista regala ai giovani ferraresi pure il 2-0. Incredulità e sgomento tra i Signori del Birrometro: è dunque davvero maledetta la pista del Ducato? Non c'è che un modo per scoprirlo, continuare a bombardare e possibilmente, evitare avversi gollonzi. La complessissima formula ci mette un pò a dar frutti - ma dopo alcuni minuti di nulla di fatto (e prestigioso ingresso in pista della linea Harlequin) ci vengono un pò incontro i padroni di casa, che esagerano con il gioco sporco, ottenendo prima il non invidiabile risultato di alterare il serafico Papa Pig Callegari, con una doppia espulsione che propizia il gol dell'1-2 a firma Redbridge Ponterosso; poi finiscono in inferiorità numerica e qui s'inizia lo show del Cigno, che tanto per cominciare (al 19:35) insacca il 2-2. La partita è evidentemente rianimata, pure troppo, e negli ultimi minuti del tempo scatta la bagarre. Si alternano in panca puniti Corneti e Ricci per il Ferrara, Capitan Franzolin e Ciubo Berto per i Vintage; ma sono praticamente tutte contemporanee ed il punteggio rimane congelato.

Dopo l'ormai consueto strigliatone dell'intervallo (si è effettivamente raccolto troppo poco rispetto alla mole di gioco prodotta) si entra nel momento clou della serata: 3 minuti di Royal Rumble che cambiano volto alla partita. Il talentuoso ma sregolato ferrarese Giacchè mette infatti nei guai i suoi con due penalità in rapida sequenza, che sommate a quella del primo tempo gli fruttano pure i 10 minuti aggiuntivi. E' qui che sale in cattedra il Cigno, desideroso di elargire ai plebei utili lezioni di power-play. E arrivano 2 goal su 2 superiorità, scatole perfette, disco che gira e slapponi che si insaccano. Comincia a vacillare la porta (finora stregata) dei padroni di casa. In panca Vintage si prendono appunti con pacato compiacimento. Tra le due reti del Cigno c'è anche spazio per due aneddoti divertenti con protagonisti i più recenti e giovani acquisti dei Signori del Birrometro (e da questo punto di vista i ragazzi hanno ancora molto da imparare!): prima Pirotto, comprensibilmente un pò emozionato (esordio nei senior) si fa espellere ed il Ferrara segna; poi Romanato trova un goal alla Lampi, cioè non voluto, da posizione impossibile e scientificamente inaccettabile. Fatto sta che alla mezz'ora siamo avanti 5-3 (e con pieno merito). Sarebbe probabilmente l'inizio di un tranquillo finale di tempo con la testa al compleanno di Papa Pig (aaaapproposito auguri!!) ma Pirotto decide di testare la tolleranza del Doge Buzzo, e si fa pescare nuovamente in penalità, altrettanto scompostamente. Il test (dopo la quarta rete dei padroni di casa) ha buon esito: non vedrà più il campo fino a fine partita (non la prendeono benissimo i compagni Harlequin). Fortunatamente però i ferraresi sembrano non avere più le energie per rimanere a lungo in partita, mentre (sorprendentemente) gli anzianotti Vintage continuano a pompare come forsennati. Di fatto il goal al 39esimo di Redbridge sull'ennesimo power-play chiude le ostilità; ma c'è tempo per la famosa Accademia e soprattutto per il quarto sigillo del Cigno, ormai in piena trance agonistica e finalizzatore di un'uscita di zona da Playstation (EA Sports Serie B - Girone B). Ultima emozione dell'incontro infine il gol del definitivo 8-4 ad opera dell'ex premier Monti, autore peraltro di una prova oscura quanto maiuscola, con gragnuole di +1 anche per i compagni della linea bianca.

Terzo tempo: due sole parole - puro delirio. D'altronde nella storia dei Vintage non si era mai visto un filotto di tre risultati utili consecutivi. La congiuntura astrale con l'hattrick del Cigno ha fatto il resto. Ed il Birrometro s'impenna...

Si continua ora in apnea con un'altra trasferta temutissima: ad Asiago (domenica 27, ore 18.00) ci aspettano i nerboruti Black-Out, che domenica scorsa sono clamorosamente caduti a Vicenza cedendo la vetta della classifica ai cugini Newts. Tecnicamente (e qui ci tocchiamo) si tratterebbe di una sfida per il secondo posto. E ora che ce la siamo chiamata, tanta fortuna a tutti!!

FERRARA HOCKEY - VINTAGE GHOSTS 4-8 (2-2, 2-6)   >> Referto
1° T. - 3:02 Pesso (FH) PPG, 6:04 Giacchè (FH), 14:49 Ponterosso (VG), 19:35 Benvegnù (VG) PPG
2° T. - 26:07 Benvegnù (VG) PPG, 26:45 Danieli (FH) PPG, 27:14 Romanato (VG), 28:32 Benvegnù (VG) PPG, 34:36 Danieli (FH) PPG, 39:15 Ponterosso (VG) PPG, 39:31 Benvegnù (VG), 42:12 Monti (VG)

Penalità: FERRARA HOCKEY 28' - VINTAGE GHOSTS 12'
Percentuali PP: FERRARA HOCKEY 75% (3/4) - VINTAGE GHOSTS 66% (4/6)
FERRARA HOCKEY: Ferri, Gargioni; Bruni, Corneti, Giacchè, Ricci, Daniele, Vitale (A), Pesso (C), Pasti
VINTAGE GHOSTS: Guarda (Gottardi); Benvegnù (A), Callegari, Berto, Romanato, Puggina, Destro; Franzolin (C), Buzzo (A), Monti, Ponterosso, Casarini, Pirotto.


TUTTE LE NEWS
23/09/2013 Ciao Sergio
19/02/2013 News minimale
01/02/2013 Catarsi o catorsi?
16/03/2011 Orgoglio Vintage
22/02/2011 L'onore delle armi
Beck's
L'etichetta della settimana.
“ Xe come parlare de figa co un recion „
Il primo. L'unico. L'originale e inimitabile!
...Xè tornà!
SIE srl

curls

Ye Olde Beer-O-Meter now featuring fully reliable bottle-to-bottle progress !
>> ...ok ma cos'è ??
Beer-O-Meter for Dummies

Se stai leggendo questa spiegazione, o non sei uno di noi oppure lo sei ma non hai potuto resistere alla tentazione di cliccare alla rinfusa in giro per il sito.. nel primo caso, puoi continuare a leggere. Nel secondo, al prossimo allenamento PORTA UNA CASSA (o un fusto), grazie!

Il Beer-O-Meter, altrimenti noto come BIRROMETRO, concettualmente si perde nella notte dei tempi. La nostra incarnazione nasce nel 2006 per celebrare le gesta della compagine Yuma Hockey Team, ancora oggi leggendarie. Il birrometro misura i litri di birra bevuti dai nostri eroi nel corso della stagione corrente, sommando allenamenti, post-allenamenti, partite e post-partite. Non sono conteggiate le bevute private dei singoli giocatori (ovviamente per questioni di privacy!).

L'attendibilità dei conteggi è del tutto aleatoria in quanto solitamente basata su stime fatte a posteriori, e quasi sempre per ampio difetto (vista l'assoluta mancanza di lucidità di chi effettua i conteggi).

La stupefacente novità del birrometro Vintage Ghosts sta nella resa grafica. Ora è possibile avere un'idea visiva di quante bottiglie da 33 sono state svuotate nella stagione in corso. Ci siamo presi la libertà di convertire in bottiglie anche fusti e giraffe, per coerenza. Ci scusiamo per la licenza. Ma anche no!
Nella scorsa stagione (2014/2015) i Vintage Ghosts sono riusciti nella inaudita ma ineluttabile impresa di battere per la QUINTA volta consecutiva il proprio record assoluto. I nuovi Signori del Birrometro hanno fissato l'asticella a quota 1460 litri. Una media imbarazzante di oltre 170 litri al mese. Superarsi ri^5-nuovamente sarà un compito vieppiù titanico, tuttavia il roster presenta ancora una volta alcuni elementi di spicco a livello internazionale e lo staff tecnico ripone la massima fiducia nell'organico!

..........

La Direzione
1 bottle = 0.33 liters
1 bottle row = 116 bottles
0
5
9
0
Liters of Beer Poured So Far
last update: 14/03/2017
Bevete responsabilmente !