Serie C, Girone B 2016/2017
10a Giornata - 29 aprile 2017
FIAMMA VS VINTAGE GHOSTS
FIAMMA
GORIZIA
VINTAGE
GHOSTS
17
Referto
5
Ultima partita giocata.
INCONTRO
DA STABILIRE
Prossima partita in programma.
“ Gallina vecchia fa buon COLAbrodo! „
L'angolo del rotobocciardatore.
Ma ineffabilmente elegante.
Martini Silvestro srl
News

News

13/03/2013

Basta, abbiamo dei cardiopatici!

Basta, abbiamo dei cardiopatici! Ad inizio stagione, durante le prime appannate sessioni di stretching a centrocampo, il tradizionale chiacchiericcio da baretto aveva prodotto l'unanime convinzione che con tutta probabilità il nostro sarebbe stato un percorso quantomeno tortuoso. Per il nuovo girone sulla carta molto difficile (e per giunta con la rinuncia all'ultimo dell'unica avversaria certamente abbordabile); e vieppiù per l'età in lento ma inesorabile aumento (con incombenti minacce di ritiro da parte di qualche senatore). Vabbè, si diceva, si farà quel che si può, per evitare il Cucchiaio di Legno e soprattutto per il Triplete del Birrometro.

Poi... come peraltro spesso accaduto in passato, si è scesi in campo per la prima partita vera, e negli occhi del vecchio guerriero incanutito, dalle giunture dolenti e dal copioso pelo auricolare, si è riaccesa la primeva fiamma dell'Agone. Staccati i chiodi (per i pattini) dal muro, a morsi; rispolverate le ginocchiere esoscheletriche, svaligiati i borsoni dei medicinali. Il Carrozzone si è rimesso in moto, ha subito fatto l'impresa (rischiando di espugnare Asiago) e così, nel giro di una sera, è cambiato tutto. Poi, di partita in partita, anche se non sempre è andata come si sperava, ci siamo ritagliati ancora una volta un posticino tra giovinetti, seconde squadre e "quèi seri che i vòe vinsere". E non si può negare che giocare non solo per il rinfresco, ma anche per i punti, dà tutta un'altra soddisfazione.

Certo qualche controndicazione c'è. Per esempio, le coronarie. C'è gente col Salvavita Beghelli, tra di noi; dovremmo ciondolare beati tra i tigli, inciabattati sulle sedioline a rotelle, spinte da compiacenti infermiere lèttoni. Invece giochiamo o soffriamo da bordopista ogni weekend, e le ultime due partite sono state emblematiche. Vittoriose entrambe, sì, ma quanta sofferenza...

Prima la trasferta di Modena, che, come da pronostico, tutto è stato tranne che una passeggiata. I pueri gialloblu erano in fondo alla classifica e lo sono tuttora, ma hanno sempre fatto sudare tutti e spesso sono stati beffati per un nonnulla. Anche questa volta si sono difesi con le unghie e coi denti fino all'ultimo minuto, e per abbatterli ci è voluta una tripletta di Sua Serenità in persona (ed il sigillo decisivo del Cigno di Abano). Partita comunque bizzarra e ben presto identificata come "Shitty Goal Contest" dal Loggione della linea Harlequin (impegnatissimi a districarsi nell'intercapedine del palazzetto impropriamente chiamata panca, anche a causa degli importanti deretani di Lampi e del Duca). Davvero improbabili infatti buona parte delle segnature, con l'apice raggiunto certamente dal buon Aktarus in occasione del secondo gol modenese, in demi-voléè autofilettante. Comunque, poco male, visto che nonostante la solita (preoccupante ed assoluta) sterilità in power-play, alla fine l'abbiamo messa in saccoccia. E tanto di cappello al giovin Prandini ed ai suoi compari, che ci hanno pure accompagnato nel terzo tempo, con esemplare sportività. A loro l'augurio di concludere la stagione con qualche soddisfazione in più, sicuramente meritata.

La settimana successiva poi è stato il turno del Ferrara, che all'andata era stato domato in casa propria con un perentorio 8-4. Eppure... fatale errore credere di poter finalmente avere una serata di relax in cui poter sfilare tutti quanti concedendo gloria anche ai più sodali tra i sodali. Un'altra ora e mezza di sincopi invece, un pò per tutti, e con non poche analogie con la partita precedente, nonostante sul ponte di comando questa volta vi fosse il Doge Vicario Dotto (Sua Serenità pesantemente indisposto). Cambiate un pò anche per questo le linee, i Vintage sono sempre stati in vantaggio ma mai con tranquillità, chiudendo meglio gli spazi nel primo tempo e concedendo invece qualche azione in più nel secondo; subendo ancora una volta percentuali inaccettabili di trasformazione dei power-play avversari. Cosa, quest'ultima, che ha finito col tenere in partita il manipolo di ferraresi fino in fondo, nonostante si fossero presentati al PalaRaciti con soli sei giocatori di movimento. Protagonisti della serata in ogni caso soprattutto i gemellini del gol Ciubo e Marietto Monti, produttori di occasioni in serie (anche grazie alla sapiente regia del Doge Vicario) e fortunatamente pure di una doppietta ciascuno. Tirata d'orecchie a Redbridge, più volte messo in condizione di piazzare l'affondo decisivo ma sempre fermato all'ultimo. Forza Pope, c'è bisogno delle tue reti! Essenziale anche il contributo del Duca Peron, al roboante esordio stagionale e capace di conquistarsi un potente -1 di plus/minus in pochi secondi. E nemmeno per colpa sua...

Ed ora? Basta proclami assurdi, visto a cos'hanno portato l'ultima volta (proprio dopo la vittoria contro il Ferrara dell'andata). Meglio prendere umilmente atto dei paletti posti fin qui, ovvero l'ormai inviolabile (minimo) quinto posto, proprio davanti a Ferrara e Modena. Tutto il resto sarà guadagnato. Cominciando con il derby di domenica sera a Vicenza, contro i terzi della classe, fin qui autori di un eccellente campionato e tuttora in corsa per un posto ai playoff.

INVICTA MODENA - VINTAGE GHOSTS 5-6 (2-3, 3-3)   >> Referto
1° T. - 1:05 Monti (VG), 5:09 Gandolfi (IM), 6:20 Benvegnù (VG), 19:37 Buzzo (VG), 23:25 Bernabiti (IM)
2° T. - 29:58 Buzzo (VG), 32:04 Bernabiti (IM), 35:23 Gandolfi (IM), 36:54 Buzzo (VG), 40:45 Benvegnù (VG), 45:07 Gasparini (IM) PPG

Penalità: INVICTA MODENA 4' - VINTAGE GHOSTS 6'
Percentuali PP: INVICTA MODENA 33% (1/3) - VINTAGE GHOSTS 0% (0/2)
INVICTA MODENA: Colazzo (Azzali); Bellotto, Mirani, Gandolfi, Prandini, Ballarin, Astolfi, Gasparini, Sala, Natali E., Natali V., Bernabiti, Cipriano, Pavesi, Corno.
VINTAGE GHOSTS: Guarda (Boldrin); Benvegnù (A), Callegari, Berto, Romanato, Sibilia, Bampi; Franzolin (C), Buzzo (A), Monti, Ponterosso, Destro, Casarini, Peron.

VINTAGE GHOSTS - FERRARA HOCKEY 7-5 (4-4, 3-1)   >> Referto
1° T. - 8:45 Dotto (VG), 9:48 Bruni (FH), 10:37 Pesso (FH) PPG, 12:04 Monti (VG) PPG, 16:57 Sibilia (VG), 17:10 Berto (VG), 21:16 Vitale (FH) PPG, 22:41 Giacchè (FH)
2° T. - 29:15 Benvegnù (VG), 29:42 Berto (VG), 34:09 Ghidoni (FH) PPG, 42:15 Monti (VG)

Penalità: VINTAGE GHOSTS 10' - FERRARA HOCKEY 8'
Percentuali PP: VINTAGE GHOSTS 25% (1/4) - FERRARA HOCKEY 60% (3/5)
VINTAGE GHOSTS: Guarda (Boldrin); Benvegnù (A), Callegari, Berto, Dotto L., Caldart, Bampi; Franzolin (C), Sibilia, Monti, Ponterosso, Romanato, Destro, Peron.
FERRARA HOCKEY: Ferri (Gargioni); Bruni, Caselli, Giacchè, Ghidoni, Vitale, Pesso


TUTTE LE NEWS
23/09/2013 Ciao Sergio
19/02/2013 News minimale
01/02/2013 Catarsi o catorsi?
16/03/2011 Orgoglio Vintage
22/02/2011 L'onore delle armi
Blanche de Namur
L'etichetta della settimana.
“ Xe come parlare de figa co un recion „
Il primo. L'unico. L'originale e inimitabile!
...Xè tornà!
SIE srl

curls

Ye Olde Beer-O-Meter now featuring fully reliable bottle-to-bottle progress !
>> ...ok ma cos'è ??
Beer-O-Meter for Dummies

Se stai leggendo questa spiegazione, o non sei uno di noi oppure lo sei ma non hai potuto resistere alla tentazione di cliccare alla rinfusa in giro per il sito.. nel primo caso, puoi continuare a leggere. Nel secondo, al prossimo allenamento PORTA UNA CASSA (o un fusto), grazie!

Il Beer-O-Meter, altrimenti noto come BIRROMETRO, concettualmente si perde nella notte dei tempi. La nostra incarnazione nasce nel 2006 per celebrare le gesta della compagine Yuma Hockey Team, ancora oggi leggendarie. Il birrometro misura i litri di birra bevuti dai nostri eroi nel corso della stagione corrente, sommando allenamenti, post-allenamenti, partite e post-partite. Non sono conteggiate le bevute private dei singoli giocatori (ovviamente per questioni di privacy!).

L'attendibilità dei conteggi è del tutto aleatoria in quanto solitamente basata su stime fatte a posteriori, e quasi sempre per ampio difetto (vista l'assoluta mancanza di lucidità di chi effettua i conteggi).

La stupefacente novità del birrometro Vintage Ghosts sta nella resa grafica. Ora è possibile avere un'idea visiva di quante bottiglie da 33 sono state svuotate nella stagione in corso. Ci siamo presi la libertà di convertire in bottiglie anche fusti e giraffe, per coerenza. Ci scusiamo per la licenza. Ma anche no!
Nella scorsa stagione (2014/2015) i Vintage Ghosts sono riusciti nella inaudita ma ineluttabile impresa di battere per la QUINTA volta consecutiva il proprio record assoluto. I nuovi Signori del Birrometro hanno fissato l'asticella a quota 1460 litri. Una media imbarazzante di oltre 170 litri al mese. Superarsi ri^5-nuovamente sarà un compito vieppiù titanico, tuttavia il roster presenta ancora una volta alcuni elementi di spicco a livello internazionale e lo staff tecnico ripone la massima fiducia nell'organico!

..........

La Direzione
1 bottle = 0.33 liters
1 bottle row = 116 bottles
0
8
1
0
Liters of Beer Poured So Far
last update: 12/05/2017
Bevete responsabilmente !